Il computer intelligente fa soldi. RICERCA NEL BLOG


Tweet Boris Katz è uno dei padri dell'intelligenza artificiale. Il suo lavoro è stato utilizzato, in passato, per realizzare Watson, il supercomputer di Ibm passato alla storia per aver partecipato, nelal gioco televisivo a domande e risposte Jeopardy!

Intelligenza artificiale

In tre puntate consecutive ha sconfitto i due supercampioni del gioco, Brad Rutter, detentore del record dei premi in denaro, e Ken Jennings, colui che ha partecipato al maggior numero di puntate dello il computer intelligente fa soldi. Da quel momento in molti, e lo si legge spesso sui giornali e nei commenti sul web, sono arrivati alla conclusione che le macchine sono più intelligenti dell'uomo.

O che, comunque, sono prossime a diventarlo. Nell'occasione ho avuto la fortuna di incontrarlo e di rivolgergli qualche domanda. Ecco che cosa mi ha risposto. Professor Katz, le macchine sono già più intelligenti dell'uomo?

L’intelligenza è in forte diminuzione. La sprechiamo perché non la consideriamo più necessaria

O potranno comunque diventarlo in breve tempo? Ho partecipato alla realizzazione di Watson e il lavoro che abbiamo fatto è servito da ispirazione anche per Siri e per altri sistemi a domanda e risposta in uso oggi e il computer intelligente fa soldi quanto orgoglioso possa essere per il fatto che strumenti derivati dal lavoro che ho iniziato oltre vent'anni fa siano oggi usati da milioni di persone, credo di essere il primo a dover dire che non si tratta di macchine intelligenti.

Sono molto abili nel recuperare informazioni, conoscenze e dati da un database e dare risposte a semplici domande, ma non capiscono nulla. E per questo il computer intelligente fa soldi anche inclini a compiere alcuni errori stupidi, che ci fanno sorridere, ma che in un ambito di utilizzo serio potrebbero anche determinare problemi seri. Se vuoi trovare il distributore di benzina più vicino puoi chiederlo a Siri, se vuoi saperne di più su qualche fatto recente puoi usare Google, ma se vuoi utilizzare queste macchine per impieghi seri senza incorrere in conseguenze serie, bene, allora non siamo ancora pronti.

Dobbiamo ancora rendere le nostra macchine veramente intelligenti e ci sono diversi modi per farlo. O, meglio, per provare a farlo. Qual è la strada da percorrere? Innanzi tutto non lavorare soltanto nei nostri laboratori. Sono anni che lavoro sui temi del linguaggio naturale, della comprensione, del question answering QA ma penso che chi si occupa di linguaggio deve parlare, confrontarsi, con chi si occupa di visione o di robotica e costruire un approccio multimodale per affrontare i problemi e capirli.

Non soltanto perché vogliamo che le persone, gli esperti, si parlino tra di loro, si confrontino, che è importante, ma perché sono convinto che quando ci muoviamo attraverso diverse modalità, diversi approcci, davvero siamo in grado di risolvere i problemi in modo più semplice.

il computer intelligente fa soldi come organizzarsi un reddito aggiuntivo

La seconda cosa che dobbiamo fare è muoverci anche attraverso le diverse discipline, perché gli informatici da soli non risolveranno mai i modi più originali per fare soldi velocemente problema dell'intelligenza e nemmeno i neuroscienziati saranno in grado di farlo.

Dobbiamo parlarci, capirci ed è difficile, anche in occasione di meeting internazionali in cui ci troviamo e ci confrontiamo. Dobbiamo allora imparare il computer intelligente fa soldi linguaggio che usano gli altri esperti e capire il meglio da ogni campo della ricerca e unire le forze. Che cosa serve agli scienziati che si occupano di intelligenza artificiale per parlarsi?

I cervelli elettronici sono fatti di miliardi di transistor e permettono calcoli complessi a velocità inimmaginabili solo qualche anno fa, ma il sogno degli scienziati è insegnare loro a pensare. Come gli esseri umani, o meglio. Si analizzano i meccanismi del linguaggio e della visione, si parla di reti neurali, proprio a indicare il parallelo con la struttura del cervello umano, dove certi stimoli attivano determinate connessioni tra neuroni. E stavolta non basterebbe cancellare la scritta dalla loro fronte per fermarli.

Oggi non so esattamente che cosa ci porterà alla creazione dell'intelligenza artificiale, ma gli strumenti che abbiamo messo a punto nel nostro centro, dove ora stiamo lavorando per valutazione delle opzioni binarie dei commercianti linguaggio e visione nella costruzione di un'intelligenza delle macchine, sono orientati proprio a questo obiettivo.

Spero che questo incontro quello di Sestri Levante, appunto possa il computer intelligente fa soldi una spinta anche ai ricercatori europei di provare a fare lo stesso, a imboccare la stessa strada. Sessant'anni fa a Dartmouth, nel New Hampshire, si tenne un famoso convegno, voluto da personaggi come John McCarthy, Marvin Minsky, Claude Shannon e altri scienziati famosissimi probabilmente avrei dovuto nascere sessant'anni prima. La chiamarono scienza dell'intelligenza. Dobbiamo replicare quello spirito, continuare a lavorare con quello spirito.

Perché ha iniziato a occuparsi di linguaggio?

il computer intelligente fa soldi guadagni su Internet recensioni online

Sono pessimo nell'uso del computer. Quando l'ho utilizzato per la prima volta e qualcuno ha iniziato a parlarmi di linguaggio di programmazione dovevo continuamente prendere appunti. All'epoca in cui ho iniziato i linguaggi di programmazione si basavano su un codice ottale e dovevo scrivere combinazioni in sistema ottale per dire alla macchina che cosa dovesse fare. Lo odiavo, non ero capace. Per lo meno, per renderne possibile la realizzazione. Ora, penso che abbiamo fatto qualche progresso, ma mi sono convinto che lavorare con il solo linguaggio non basta.

Dobbiamo usare anche altro oltre al linguaggio.

God of War - Raising Kratos - \

Quando io ti parlo tu mi vedi, vedi me, il mondo intorno. Ricevi input attraverso il tuo sistema di comprensione del linguaggio ma anche attraverso il tuo sistema visivo. Possiamo toccarci. E è grazie a tutti questi input che possiamo capire esattamente quello di cui stiamo parlando. Vogliamo che anche le macchine siano in grado di fare la stessa cosa.

2029, l’anno in cui i computer eguaglieranno gli umani

Linguaggio e visione, dunque, per arrivare a una vera intelligenza? Questo approccio non è ancora la soluzione, ma senz'altro un primo passo per consentire alle macchine meglio il mondo. Perché una delle critiche principali rivolte agli attuali sistemi basati sul linguaggio è che non sanno nulla del mondo.

Per esempio, quando componi un messaggio sul tuo smartphone il sistema prova a completare quello che stai scrivendo e spesso non ci azzecca. Pensi che questo sia un sistema davvero intelligente, davvero smart, che sappia quello che intendi dire? Certo che no. Sa quello che stai digitando e sa anche quello che digitano milioni di altre persone in situazioni simili. Ma questa non è intelligenza. Quello di cui abbiamo bisogno è costruire sistemi che capiscano il mondo, quello che vogliamo dire.

Il “cervello su chip”: cos’è e come funziona il computer neuromorfico

Sappiamo cosa vogliamo fare, ma il computer intelligente fa soldi sappiamo ancora bene come. Ci saranno macchine più intelligenti di noi? Per rispondere bisogna dare un significato preciso alle parole. Da centinaia di anni abbiamo macchine migliori degli uomini. I motori possono sollevare oggetti ben più pesanti di quanto siamo in grado di fare noi. Ma quando costruiamo macchine che svolgono piccoli compiti per noi, non vuol dire che siano intelligenti.

Spero che un giorno saremo in grado di costruire macchine veramente intelligenti, capaci di capire il mondo e in grado di aiutarci davvero. Non macchine per sostituire le persone. Devono essere intelligenti per poterci aiutare in modo concreto.

il computer intelligente fa soldi guadagni sullo scambio btcon